Legge Regionale

La Fondazione Siniscalco-Ceci Emmaus Onlus è un soggetto giuridico di diritto privato. Tale forma giuridica è stata scelta in seguito all’approvazione del Regolamento regionale n. 1/2008 adottato in attuazione della Legge Regionale 30 settembre 2004, n. 15 “Riforma delle Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza (IPAB) e disciplina delle aziende pubbliche dei servizi alle persone”, in ottemperanza all’art. 10 della L. 328/2000 e del successivo decreto legislativo n. 207 del 4 maggio 2001 (Riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza, con cui si è avviato il processo di trasformazione delle IPAB pugliesi, obbligandole a trasformarsi in un’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (ASP) o in Persone giuridiche di diritto privato operanti nel campo dei servizi socio-assistenziali. Nel caso della Fondazione Siniscalco-Ceci Emmaus Onlus è stata scelta la seconda opzione. In precedenza, infatti, la Fondazione era proprio un IPAB, ovvero un Istituto di Pubblica Assistenza e Beneficenza, in seguito alla riforma attuata negli anni Ottanta. A partire dal nuovo regolamento regionale, tutte le IPAB hanno subito questo processo di trasformazione. Si è resa, inoltre, necessaria l’istituzione del Registro Regionale delle Aziende cui afferiscono tutti gli enti e i soggetti che hanno subito tale trasformazione. La proposta di trasformazione della Fondazione Siniscalco-Ceci Emmaus Onlus da IPAB in persona giuridica di diritto privato è stata acquisita agli atti della Regione Puglia, Assessorato alla Solidarietà, e con atto dirigenziale n. 0877 del 18 novembre 2008 è stata accolta l’istanza, così come è stato approvato lo statuto dell’Ente. La Regione Puglia è stata la prima, tra le regioni meridionali, ad aver emanato una legge di riordino delle IPAB.